Come si svolge la Mediazione Familiare?

Mediazione familiare

Mediazione familiare

La mediazione familiare è un percorso per la riorganizzazione delle relazioni familiari in vista o in seguito alla separazione o al divorzio: in un contesto strutturato il mediatore, come terzo neutrale e con una formazione specifica, sollecitato dalle parti, nella garanzia del segreto professionale e in autonomia dall’ambito giudiziario, si adopera affinchè i genitori elaborino in prima persona un programma di separazione soddisfacente per sè e per i figli, in cui possano esercitare la comune responsabilità genitoriale. Si struttura in una serie di incontri che vanno da un minimo di 3 ad un massimo di 12/13 incontri.

L’intervento di mediazione familiare si divide in due fasi:

1) Fase di pre-mediazione (da 1 a 3 incontri) serve per:
– chiarire la situazione familiare generale, ed individuare gli specifici problemi da affrontare.
– stabilire se la coppia è mediabile, ovverosia se esistono le condizioni di  base minime per poter intraprendere insieme un percorso di mediazione. Si tratta quindi di escludere che all’interno della coppia si verifichino gravi episodi di violenza, problemi di alcolismo e di tossicodipendenza, o che uno dei due coniugi soffra di malattie mentali.
– verificare che esista da entrambe le parti la reale volontà di giungere ad accordi.
– Stabilire se la conflittualità, se esistente, possa essere contenuta e trasformata positivamente.
– costruire un tavolo di mediazioni necessario per poter passare alla seconda fase, quella delle negoziazioni vere e proprie.

2) Fase di mediazione
E’ la fase durante la quale i coniugi in via di separazione negoziano con l’aiuto del mediatore gli accordi su tutti gli aspetti coinvolti nella riorganizzazione familiare: dall’affidamento dei minori alla casa di famiglia, dall’orario delle visite del genitore non affidatario all’ammontare dell’assegno di mantenimento, fino alle eventuali divisioni patrimoniali. In mediazione si opera in modo abbastanza autonomo rispetto al sistema giudiziario, nel senso che pur nel rispetto del sistema legale vigente in ogni paese, i coniugi passano al vaglio un’ampia gamma di opzioni che includono anche quelle alternative ai paradigmi e agli stereotipi normativi tradizionali. In mediazione si cerca di trovare accordi che non avvantaggino nessuno, ma che siano soddisfacenti per entrambe le parti. Questo risultato può essere ottenuto soltanto attraverso l’invito del mediatore a superare la rigidità delle posizioni preconcette per soffermarsi sui reali interessi delle parti, che spesso scoprono di avere interessi comuni sottostanti a rigide prese di posizione oppositive.

One thought on “Come si svolge la Mediazione Familiare?

  1. Pingback: Mediazione Familiare | Dott.ssa Ilaria Rizzo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...